AggioCartelle di pagamento

Consulta: oggi decide sulla illegittimita’ dell’aggio di Equitalia

Ieri, 26 maggio 2015, la Consulta si è riunita per decidere sulla incostituzionalità del “compenso” (aggio) applicato da Equitalia sui propri atti. Da voci di “corridoio” sembrerebbe che la Consulta abbia deliberato l’incostituzionalità dell’aggio applicato dall’Agente della riscossione. Oggi si dovrebbe sapere la decisione.
Sono state la CTP di Torino e la CTP di Latina, nonché la CTP di Cagliari a sollevare alla Corte l’incostituzionalità di tale pretesa dell’Agente della riscossione, in particolar modo per assoluta mancanza di corrispondenza tra i costi sostenuti dall’Equitalia e la pretesa economica (si ricorda che l’aggio dovrebbe essere esclusivamente una pretesa di pagamento per spese effettivamente sostenute per il recupero del credito e non una percentuale sulla credito vantato), per la illegittima proporzionalità dell’aggio con il debito preteso e per la disparità di trattamento fra cittadini a seconda della loro disponibilità economiche.
Si ricorda, inoltre, che l’illegittimità dell’aggio applicato dall’Agente della riscossione italiano è stata sollevata anche avanti la Corte di Giustizia Europea.

Articoli Correlati