Falsi dirigenti

Falsi dirigenti anche la ctp di Frosinone annulla l’avviso

La CTP di Frosinone con la sentenza n. 414/02/15 depositata il 15 maggio 2015 annullava l’avviso di accertamento dell’Agenzia delle Entrate accogliendo il primo motivo sollevato dal ricorrente. Precisamente, l’atto impugnato era stato sottoscritto da un soggetto che non era abilitato per assenza di regolare qualifica dirigenziale. La CTP richiamando la, oramai, famosa Sentenza n. 37/2015 della Corte Costituzionale ha dichiarato che “uno dei principali requisisti dell’atto impositivo è la sottoscrizione, in quanto elemento destinato a contrassegnare la paternità dell’atto e a garantire quindi la provenienza dell’organo a ciò legittimato”.

Articoli Correlati