IvaIVA illegittima su bolletteSenza categoria

Anche l’Iva sui rifiuti è illegittima e va rimborsata

Con nostra precedente news indicavamo che l’Iva applicata sulle bollette del Gas e su quelle dell’energia è illegittima e deve, quindi, essere rimborsata dallo Stato.

Ebbene, anche l’Iva applicata sulla tassa dei rifiuti è illegittima. Precisamente la cosiddetta TIA (Tariffa di igiene ambientale) non è assoggettabile all’IVA del 10%.

E’ questo il principio affermato dalle Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione nella sentenza n. 5078 depositata il 15 marzo 2016, con la quale è stato risolto un contrasto interpretativo insorto nella più recente giurisprudenza di legittimità.

Secondo tale solenne pronuncia la tassa sui rifiuti (Tia, istituita dall’art. 49 del D.Lgs. n. 22/1997) è un Tributo e, quindi, l’Iva non può essere applicata ad una somma che è già un’imposta (l’IVA, ex art. 3 del D.P.R. n. 633/1972 colpisce solo la capacità contributiva che deriva dall’acquisto di beni o di servizi tramite il versamento di un corrispettivo e non altre imposte).

Di conseguenza, trattandosi di indebiti incassi, l’IVA già incassata dallo Stato sui rifiuti deve essere rimborsata.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × quattro =