NotificaSenza categoria

Cassazione: cartella, la notifica si perfeziona con il ricevimento della raccomandata informativa

La Cassazione, con la sentenza n. 2869 del 03/02/2017 (confermando il principio già espresso dalla Corte Costituzionale n. 3/2010) ha affermato che “la notifica si perfeziona, per il destinatario, con la spedizione della raccomandata informativa, anziché con il ricevimento della stessa o, comunque, decorsi 10 giorni dalla relativa spedizione”.

Precisamente, Equitalia può “scegliere” diverse modalitĂ  di notifica. Nel caso in cui spedisca con l’interposizione dell’Agente notificatore (ex art. 140 c.p.c.) la procedura di notifica (nel caso in cui il plico non viene consegnato al destinatario o alle persone indicate nell’art. 139 c.p.c. – addetto alla casa, familiare residente, al vicino di casa che accetti, al custode -), la procedura di notificazione si conclude con la raccomandata informativa dell’art. 140 c.p.c..

La questione è quindi relativa alla procedura di notificazione. Essa si perfeziona con il semplice invio della raccomandata informativa, oppure, con l’effettiva consegna al destinatario della raccomandata informativa?

Orbene, la Corte Costituzionale n. 3/2010 aveva dichiarato incostituzionale l’art. 140 c.p.c. nella parte in cui non prevede la conclusione della procedura di notifica dalla consegna della raccomandata al destinatario, oppure dal decorso di 10 giorni dalla spedizione in caso di non ritiro della raccomandata.

Pertanto la Cassazione, con tale recente sentenza, ha confermato che Equitalia non può concludere la notifica della cartella con la semplice spedizione della raccomandata informativa, ma tale spedizione deve effettivamente giungere al destinatario, oppure devo essere trascorsi 10 giorni dalla spedizione.

Articoli Correlati