PrescizioneSenza categoria

CTP Treviso: conferma prescrizione di 5 anni per i tributi

Si conferma la prescrizione quinquennale per i tributi

La CTP di Treviso, sentenza n. 340 del 19 luglio 2017, ha confermato la prescrizione di 5 anni per i tributi. La sentenza in analisi segue quel filone giurisprudenziale di merito che, basandosi sulla Cass. SS. UU. 23397/2016, interpreta la prescrizione di imposte dirette ed indirette in 5 anni. Ciò, per la non applicazione dell’art. 2946 c.c. per effetto dell’esclusione dell’art. 2953 c.c. (“Effetti del giudicato sulle prescrizioni brevi”).

Come anche la CTR Lazio n. 1050 del 7 marzo 2017 (si vedano anche altre sentenze sul tema), i Giudici trevigiani hanno analizzato che nella normativa tributaria non vi è una specifica norma che stabilisce in 10 anni il termine di prescrizione. Successivamente, individuano la ratio della Cass. SS. UU. n. 23397/2016, nel voler escludere tale termine ordinario di prescrizione. In altri termini, nel voler contestare l’equivalenza tra atto non impugnato e sentenza di condanna passata in giudicato, la Suprema Corte ha voluto confermare il termine quinquennale di prescrizione. Se sussiste la necessità di valutare la conversione da 5 a 10 anni, perché la cartella non impugnata è uguale alla sentenza definitiva, allora si deve dare atto che la reale prescrizione è di 5 anni. Prescrizione non commutabile in quella ordinaria di 10 anni.

Tags

Articoli Correlati