rottamazione cartellerottamazione litiSenza categoria

Rottamazione bis, come funziona. Riapertura rottamazione liti

Come funziona la nuova rottamazione bis

Come anticipato nella nostra news del 13 ottobre u.s., è stata deliberata la rottamazione bis. Ecco il decreto fiscale, pubblicato ieri 16 ottobre 2017, dove all’art. 1 prevede la nuova rottamazione bis. 

Qui tentiamo di individuare i punti principali per comprendere come funziona. Tre sono gli elementi principali del Decreto fiscale approvato dal Consigli dei Ministri.

Chi è decaduto dal pagamento delle prime 2 rate della “vecchia” rottamazione.

Entro il prossimo 30 novembre 2017 chi è decaduto dal pagamento della rata del 31 luglio 2017 e quella del 30 settembre 2017, potrà non far decadere tale “prima” rottamazione corrispondendo TUTTO entro il 30 novembre 2017. Per rientrare, quindi, si dovrà pagare tutto assieme, oltre alle successive rate già indicate nel piano di rottamazione. Vi sarebbe, tuttavia, un possibile vantaggio per professionisti ed aziende. Quest’ultimi potrebbero beneficiare della compensazione di crediti certi, liquidi ed esigibili, con tali debiti della rottamazione.

Chi non ha potuto aderire alla “prima” rottamazione perché non in regola con dilazioni tra il 24 ottobre 2016 ed il 31 dicembre 2016.

La seconda novità è, appunto, la possibilità di rimettersi in regola con i presupposti della prima rottamazione cartelle. Quindi il contribuente potrà pagare le rate non corrisposte per le dilazioni ordinarie del ottobre-dicembre 2016, ma in UNICA soluzione. Successivamente dovrà essere presentata apposita istanza dell’Agente della riscossione. Tale modello per la specifica istanza l’Agente della riscossione lo dovrà mettere a disposizione, sul proprio sito internet, già questa settimana. Inoltre la “prima” rottamazione riattivata potrà avere solo solamente tre rate, non più le complessive 5.

Oggetto della Rottamazione bis

Oggetto della rottamazione bis saranno i carichi affidati all’Agente della riscossione tra il 1 gennaio 2017 al 30 settembre 2017. La rottamazione bis si attiverà presentando apposita richiesta entro 15 maggio 2018. Tale apposita richiesta di adesione alla rottamazione bis sarà disponibile sul sito internet

Infine, si evidenzia che la riapertura della rottamazione liti è in discussione all’interno della manovra di bilancio.

Tags

Articoli Correlati