Delega

Cassazione: la delega di sottoscrizione atti non può essere impersonale

La delega deve avere in sé le ragioni, il termine e il nominativo del delegato

La Cassazione con la Ordinanza n. 15781 del 23 giugno 2017, ha confermato che l’avviso di accertamento deve essere sottoscritto per delega NON impersonale.

Precisamente ha ribadito, perché sussista una legittima delega a sottoscrivere, la stessa deve UNITAMENTE avere:

  1. Le ragioni che l’hanno resa necessaria (carenza personale, vacanze, malattia);
  2. Deve essere determinata (termine di validità);
  3. Il chiaro NOMINATIVO del soggetto delegato. NON è sufficiente la semplice indicazione della qualifica professionale del delegato. In caso contrario vi sarebbe una illegittima delega impersonale.
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =