Flat TaxLegge di StabilitàPace FiscaleSenza categoria

Manovra, ecco il testo del DEF

Pace Fiscale e Flat Tax per P. Iva

Ieri il Governo ha depositato il testo definitivo del Def che sarà presentato alle Camere (l’11 ottobre 2018) ed anche al Consiglio Europeo. Tale testo ha in se’ le linee guida, le coperture di bilancio e le previsioni della politica Italia per i prossimi 3 anni (2019, 2020 e 2021).

Gli argomenti sono:

  • PACE FISCALE (da pag. 69);
  • FLAT TAX PER P. IVA (da pag. 69);
  • Aiuti alle imprese che reinvestono;
  • Iperammortamento prorogato per piccole e medie imprese;
  • Quota 100 per andare il pensione;
  • Reddito di cittadinanza;
  • Taglio deduzioni sugli interessi passivi;
  • Fondo per i ‘truffati’ dalle banche;
  • 15 miliardi per investimenti.

*****

Qui valutiamo, ancora sommariamente, i primi 2 punti.

  • PACE FISCALE/CONDONO

Sembrerebbe prendere corpo sia la possibilità di poter avere uno sconto su imposte, interessi e sanzioni sulle liti pendenti, sia una possibilità di corrispondere debiti a ruolo al netto di sanzioni ed interessi in più rate.

Per la prima ipotesi sembra che ci possa ‘sanare’ la lite pendente pagando solo il 20% delle sole imposte se si ha vinto in primo o in secondo grado. Si potrà invece sanare la pendenza corrispondendo il 50% se il contribuente e’ risultato perdente in processo (si veda anche news del 23.08.2018)

Sulla seconda ipotesi, 2 le possibili soluzioni allo studio:

  1. Pagamento forfettario di debiti a ruolo fino ad euro 100.000,00 (con una percentuale che dovrebbe essere dal 15% al 20%), pagamento previsto anche in modo dilazionato (anche in 5 anni). In sostanza una specie di Rottamazione ter con numero massimo di rate in 60 mesi (5 anni).

  2. Rafforzamento dello strumento del ravvedimento operoso per ‘inadempienze fiscali’ non ancora iscritte a ruolo (si veda news del 23.08.2018)

  • FLAT TAX

Si inizia con le piccole imprese ed i professionisti.

Lo strumento e’ quello dell’imposta forfettaria sostitutiva del 15%. Si aumenta la base imponibile di applicazione di tale regime speciale. I ricavi/compensi considerati saranno fino ad euro 65.000,00. Quindi piccole imprese e professionisti (rientranti nel limiti di euro 65.000,00) pagheranno solo una imposta sostitutiva del 15% per l’irpef e NON pagheranno le addizionali irpef, irap e l’ IVA. (Si veda anche news del 28.9.18).

ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL DEF della MANOVRA

Tags

Articoli Correlati