Cartelle di pagamentoSaldo e Stralcio con EquitaliaSenza categoria

Saldo e stralcio. Ecco come scoprire se le cartelle sono state cancellate

Il Fai-Da-Te per verificare il Saldo e Stralcio

Con la nostra news del 6 novembre 2018, abbiamo schematizzato la novità introdotta dal Decreto Fiscale n. 119/2018. Precisamente abbiamo spiegato come funziona il Saldo e Stralcio automatico delle cartelle, con singole pretese inferiori ad €1.000,00 (comprese sanzioni ed interessi), iscritte a ruolo dal 2000 al 31/12/2010.

Con l’anno nuovo, però, è utile individuare e scoprire se il Riscossore ha effettivamente annullato tutte le relative partite. Per fare ciò vi sono 4 modalità.

  1. entrare nell’area riservata e personale presente nel sito internet dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione (il cosiddetto SPID);

  2. utilizzare le credenziali rilasciate dall’Agenzia delle Entrate (quindi utilizzando il proprio codice fiscale e il PIN rilasciato);

  3. utilizzare le credenziali rilasciate rilasciate dall’INPS (sarà sempre rilasciato un PIN);

  4. accedere ai servizi online tramite al Carta Nazionale dei Servizi (la SmartCard)

Per poter usufruire di tali possibilità è possibile accedere direttamente al sito dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, cliccano qui.

In alternativa, è sempre possibile richiedere un estratto di ruolo cartaceo da confrontare con uno precedentemente richiesto alla fine dello scorso anno.

Tags

Articoli Correlati

4 Comments

  1. Salve, controllando la sezione on line di ADER ho visto che i debiti contributivi e inail sono sospesi e non sgravati. Sulla cartella risultano “assenti” nel debito residuo ma se si accede alla sezione delle definizioni agevolate tali debiti sono presenti nel dovuto.
    Volevo sapere se tali debiti (ruoli sotto i 1000) sono da considerare stralciati o meno.

    1. Gentile Utente,
      l’art. 4 del D.L. n. 119/2018 (conv. con modifiche dalla Legge n. 136/2018) ha previsto la cancellazione “automatica” di specifiche partite a ruolo, ma con alcune condizioni:
      – le partite a ruolo devono essere state iscritte dal 01/01/2000 al 31/12/2010;
      – i tributi/contributi con sanzioni, interessi e ruolo non devono superare, nel complesso, la somma di €1.000,00;
      Se le Sue iscrizioni a ruolo rientrano, quantomeno, in tali parametri il Riscossore deve annullarli, in caso contrario può formulare una semplice istanza di annullamento direttamente al AeR.
      Restiamo a disposizione anche per un controllo su tutta la Sua posizione, consideri che alcune volte le cartelle che dovrebbero essere annullate sono già prescritte o decadute.

      1. Salve, chiedo una gentilezza.ho guardato sul sito agenzia delle entrate e nella sezione estratto conto ho visto cartelle stralciato, cartelle in sospeso altre a zero, altre da pagare. La mia domanda è? Quelle a zero che risultano non sospese, non sgravate e sono sotto i mille euro sono da considerare confinate? Grazie

        1. Gentile Utente,
          la Sua domanda è possibile che si riferisca alle cartelle annullate ex lege ex art. 4 D.L. n. 119/2018. Se tali partite a ruolo non risultano sospese, indicate a “0” ed hanno un importo sotto €1.000,00 (nel totale), nonché risultano iscritte a ruolo entro il 2010 (si veda la data indicata alla voce “visto” del ruolo), è probabile che esse siamo state cancellate proprio per tale art. 4.
          I migliori saluti
          Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro − 2 =