Rottamazione Ter

Cartelle Rottamate? Ecco come diminuire la rata

Ritorna il servizio ContiTu

Anche per la Rottamazione Ter il Riscossore ha introdotto la funzione ContiTu (tale servizio era stato attivato anche per le precedenti due Rottamazioni, vedi News del 10/7/2017), si veda anche il Comunicato dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione del 11 luglio 2019.

In buona sostanza, per i contribuenti che entro fine aprile 2019 hanno inviato la richiesta per la Rottamazione Ter e, in questi giorni si sono visti recapitare l’accettazione con i relativi bollettini da corrispondere, possono ABBASSARE la rata di tali bollettini ESCLUDENDO alcune cartelle indicate nell’istanza.

La Scelta ha una sua logica. Il contribuente indica nella richiesta di Rottamazione III le cartelle che intende rottamare, ma non sa, con precisione, quanto sarà l’importo da corrispondere. Tale importo da pagare a rate lo conoscerà solo quando il Riscossore gli comunicherà l’accettazione della Rottamazione con le relative rate.

In quell’istante è possibile che la rata comunicata (specialmente le prime due) sia superiore a quella prevista e, quindi, no possa corrisponderla.

Di conseguenza, è una logica conseguenza che dopo aver saputo l’importo delle rate, il contribuente possa abbassarle escludendo alcune delle cartelle inserite nella Rottamazione III. Questo è il fine del servizio ContiTu. L’alternativa potrebbe essere che il contribuente non corrisponde nessuna rata del piano di rottamazione.

*****

Le condizioni

Collegati al sito di Agenzia delle Entrate-Riscossione, CLICCA QUI

Il Riscossore ha risposto alla tua richiesta indicandoti gli importi

*****

Come funziona

Per istanze della Rottamazione III inviate entro il 30 aprile 2019

Compila il form e inserisci uno alla volta i numeri progressivi di tutte le cartelle/avvisi/carichi che intendi pagare e clicca su “Inserisci”.

Una volta completati tutti gli inserimenti, clicca su “Verifica” per proseguire.

Il servizio calcola l’importo di ciascuna rata e anche il totale (Attenzione: il numero delle rate rimane quello che hai indicato nella richiesta di adesione alla definizione agevolata che hai presentato).

Dopo aver indicato il numero progressivo delle cartelle/avvisi/carichi che intendi pagare e confermata la scelta, Agenzia delle entrate-Riscossione ti invierà i nuovi bollettini RAV con cui potrai effettuare il pagamento.

Ricorda che per ciascunaComunicazione delle somme dovute”, potrai generare nuovi RAV fino ad un massimo di 3 volte.

*****

Sul Saldo e Stralcio

Tale servizio è valido anche per il Saldo e Stralcio. Tuttavia il Riscossore darà la risposta alle richieste del Contribuente entro fine ottobre 2019

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 3 =