Legge di Stabilità

Limiti al contante a €1000

Rimangono i limiti al contante e il bonus del 33% per pagamenti elettronici

Tutta questa fase di emergenza derivata dal COVID-19 ha fatto dimenticare le importanti novità introdotte con la Legge di Stabilità per il 2020. Tra queste novità risulta anche la stretta all’uso del contante (CLICCA QUI per maggiori info). Tale normativa è attiva. Essa non è stata assolutamente modificata o cancellata da tutti i D.P.C.M. e dai numerosi Decreti Legge (Cura Italia, Liquidità, Rilancio) ed è pertanto attiva con le sue scadenze.

Precisamente l’art. 18 del Decreto Legge n. 124/2019 (collegato alla legge di Bilancio 2020) ha previsto che:

Dal 1 luglio 2020

L’uso del contante passerà da 2.999.99 ad €1.999,99, fino al 31 dicembre 2020

Dal 1 gennaio 2021

Dal 1 gennaio 2021 la soglia sarà abbassata ad €999,99

Inoltre è stato previsto un credito d’imposta per l’uso dei pagamenti elettronici tramite carte di credito o tramite carte di debito (bancomat).

L’art. 22 del Decreto Legge n. 124/2019 (collegato alla legge di Bilancio 2020) ha indicato tale credito d’imposta nel 33% del valore delle commissioni addebitate per le transazioni elettroniche.

Si allega Circolare dell’Agenzia delle Entrate su tale credito d’imposta del 33% sulle commissioni pagate

Tags

Articoli Correlati