Cartelle di pagamentoCoronaVirus

Cartelle, pignoramenti e dilazioni “agevolate”, prorogati al 31 dicembre 2020.

Anche fermi ed ipoteche sono sospese fino a fine anno

Con gli aumenti dei contagi da Covid il Governo sta ripensando alla proroga della sospensione delle cartelle e dei pignoramenti del Riscossore (si veda la News del 14 ottobre 2020). Con la conversione in Legge del Decreto Agosto il Governo non aveva ritenuto necessario prorogare tale scadenza (si veda News del 16 ottobre 2020). Ora però la situazione è cambiata ed è cambiato anche l’orientamento del legislatore. E’ probabile che sarà prorogata anche la possibilità di richiedere la dilazione “agevolata” (si veda News del 20 agosto 2020).

Si veda anche il DPCM del 18 ottobre 2020: CLICCA QUI

Ecco il decreto che proroga la notifica delle cartelle e dei i pignoramenti:

Analizziamo tale nuovo DECRETO LEGGE:

Notifiche cartelle e pignoramenti prorogate

Con tale Decreto il Governo ha congelato la notifica delle cartelle di pagamento e dei pignoramenti (si veda News del 20 agosto 2020) del Riscossore fino al 31 dicembre 2020

Avvisi di accertamento esecutivi

Sono prorogate fino al fino al 31 dicembre 2020 anche la notifica degli avvisi di accertamento relativi alle entrate tributarie e scaduti dal 8 marzo 2020.

Agevolazione agevolata

Con lo stesso Decreto il Governo sposta al 31 agosto 2020 (prima era il 15 ottobre 2020) anche la possibilità di richiedere una dilazione con il beneficio di 10 rate non pagate (prima era di 5). Si veda News del 20 agosto 2020.

Versamenti a fine gennaio 2021

Anche i versamenti delle cartelle notificate prima del 8 marzo 2020 sono spostati, al 31 gennaio 2021 (sia per i pagamenti in unica soluzione, sia per chi ha optato per il pagamento dilazionato)

Stop anche a fermi e ipoteca

Anche le misure cautelari (ipoteca e anche i fermi) sono state sospese fino al 31 dicembre 2020 (vale anche per i preavvisi di fermo e per le preventive comunicazioni d’ipoteca).

Tags

Articoli Correlati

Vedi Anche

Close