CoronaVirusServizi Online

Ora ripartono le cartelle dal 31/01/2021

Tutte le Nuove scadenze del 2021

Con l’inizio dell’anno 2021 non sono ancora state attivate le notifiche di cartelle e degli avvisi di accertamento. Tale “blocco” non è prevista da alcuna normativa, ma lo stallo della politica ha convinto il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria RUFFINI, ad ordinare tale sospensione.

Tuttavia, il Governo, con il Decreto Legge n. 3 del 15 gennaio 2021 ha prorogato, legislativamente, lo stop dell’invio delle cartelle di un mese. Ora il fermo degli atti del Fisco passa dal 31/12/2020 al 31 gennaio 2021

Scarica qui il Decreto Legge n. 3/2020:

(Si veda anche il Decreto Ristori del Governo che non ha spostato il termine ultimo del “BLOCCO” delle notifiche delle cartelle e degli avvisi stabilitĂ  dal Decreto n. 129/2020, la scadenza è rimasta il 31 dicembre 2020)

*****

Vediamo, però, tutti gli atti “bloccati” che ripartiranno al 31 gennaio 2021 (per notizie sulle scadenze della nuove DILAZIONI e sui pagamenti della Rottamazione III e del Saldo e Stralcio CLICCA QUI):

ATTI “che ripartono” per anno d’imposta

Scadenze

avvisi di accertamento

atti di irrogazione delle sanzioni

avvisi di recupero dei crediti d’imposta

avvisi di liquidazione

EMISSIONE ATTI

Tutti tali atti sospesi ed in scadenza dall’8 marzo ed il 31 dicembre 2020, (ex art. 157, co. 1, D.L. n. 34/2020) devono essere sottoscritti (emessi) entro il 31 dicembre 2020 (si veda anche Cir. AE n. 25/E/2020). Il Rinvio è riferito a tutti gli enti impositori (tranne per gli Enti territoriali, ex art. 157, co. 7bis, D.L. n. 34/2020). 

NOTIFICA ATTI

Gli atti in questione che devono essere notificati entro il 31 dicembre 2021 31 gennaio 2022 (art. 1 D.L. n. 3/2021)* sono:

  • per il periodo d’imposta 2015 oppure per il periodo d’imposta 2014 relativi a dichiarazioni omesse;
  • per il periodo d’imposta 2015 oppure per il periodo d’imposta 2014 relativi a dichiarazioni omesse; (non legate ad una dichiarazione annuale, ex art. 20 D.Lgs. n. 472/1997).

(gli avvisi, cosiddetti, bonari devono essere notificati tra il 1 gennaio 2021 ed il 31 dicembre 2021 31 gennaio 2022 art. 1 D.L. n. 3/2021 ).

Cartelle di pagamento 

Per le cartelle relative ai controlli automatizzati, ex art. art. 36bis D.p.r. n. 600/1973 ed art. 54bis D.p.r. n. 633/1972** (art. 68, co. 4bis, let. b, D.L. n. 18/2020 ed art. 157 co. 3 D.L. n. 34/2020):

– devono essere notificate entro il 31/12/2022  le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2016 (Dich. 2017),
  • all’anno d’imposta 2017  (Dich. 2018),
  • all’anno d’imposta 2018 (Dich. 2019).

– devono essere notificate entro il 31/12/2023 le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2019 (Dich. 2020).

– devono essere notificate entro il 31/12/2024 le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2020 (Dich. 2021).

******

Per le cartelle relative ai controlli formali, ex art. 36ter d.p.r. n. 600/1973:

– devono essere notificate entro il 31/12/2022 (art. 68 co. 4bis, D.L. n. 18/2020) le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2015 (Dich. 2016),
  • all’anno d’impostae 2016 (Dich. 2017).

– devono essere notificate entro il 31/12/2023 (art. 157, co. 3, D.L. n. 34/2020) le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2017 (Dich. 2018),
  • all’anno d’imposta 2018 (Dich. 2019).

– devono essere notificate entro il 31/12/2024 (art. 157, co. 3, D.L. n. 34/2020) le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2019 (Dich. 2020).

– devono essere notificate entro il 31/12/2025 (art. 157, co. 3, D.L. n. 34/2020) le cartelle relative:

  • all’anno d’imposta 2020 (Dich. 2021).

Avvisi di accertamento dei tributi locali 

 

 

Per le annualitĂ  dei tributi locali scadenti a fine anno si applica l’art. 67 del D.L. n. 18/2020  pertanto:

  • devono essere notificati dal 26 marzo 2021.
  • (in riferimento al termine di prescrizione e di decadenza scadenti nel 2020, considerando l’art. 67, co. 4, D.L. n. 18/2020 ed il richiamato art. 12 D.Lgs. n. 158/2015, tale termine è posticipato al 31/12/2022)

Per scoprire TUTTI i termini della Nuove scadenze Fiscali prorogate al 2021, CLICCA QUI

* Devono, invece, essere notificati entro fine anno 2020 gli atti di accertamento o gli atti d’irrogazione di sanzioni dell’anno d’imposta 2015 (oppure per l’anno d’imposto 2014 per omessa presentazione della dichiarazione) se in presenza di indifferibilitĂ  e urgenza (ad esempio per aver inviato la notizia di reato ex art. 335 c.p.p.).

** Per i soggetti Solari, cioè per quei contribuenti che hanno l’esercizio solare coincidente con l’anno solare. Per tali soggetti il termine per la notifica delle cartelle (ezx art. 25 D.p.r. n. 602/1973) decorre dal periodo d’imposta successivo alla presentazione della dichiarazione dei redditi.

Articoli Correlati

Back to top button