CoronaVirusDecreto Fiscale

Ecco la Legge di Bilancio 2022. Le novità fiscali

Legge di Bilancio 2021

Ieri, 28 ottobre 2021, il Governo ha licenziato la Legge di Bilancio (collegata al Recovery Plan), confermando le principali azione: sanità, sostegno alle imprese e alle famiglie, mondo del lavoro, assegno unico e quella dell’Irpef, e, in particolare, importanti novità in materia fiscale.

Si veda anche il Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio, CLICCA QUI.

*****

Scarica qui la Legge di Bilancio:

*****

Qui analizziamo le principali novità in campo fiscale  

Stabilizzazione del taglio del cuneo fiscale Stabilizzazione del taglio del cuneo fiscale per i redditi sopra i 28.000 euro fino a 40.000: 3,3 miliardi aggiuntivi per uno stanziamento annuale complessivo di oltre 7 miliardi per la stabilizzazione dal 2021.
Riforma fiscaleStanziati 8 miliardi per il 2022 (e 7 miliardi per il 2023) che comprendono le somme dell’assegno unico, ai quali si aggiungeranno le risorse stimate come maggiori entrate permanenti derivanti dal miglioramento degli adempimenti fiscali da parte del contribuente.
La decisione di predisporre un unico fondo è coerente con l’idea che la riforma fiscale e l’introduzione dell’assegno universale siano due parti di un unico disegno, che pure verrà attuato con tempi differenziati.
Assegno unico e universale per famiglie con figliAssegno unico e universale per famiglie con figli, inclusi autonomi e incapienti, a partire da luglio: stanziamento aggiuntivo da 3 miliardi per il 2021.
Proroga del superbonus al 110%Proroga del superbonus al 110%: viene esteso fino al 30 giugno 2022 e prorogato al 31 dicembre 2022 per completare i lavori iniziati prima del 30 giugno e per i quali è stato versato il 60% delle somme. Si applicherà anche agli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Esenzione IRPEF per gli agricoltori Esenzione IRPEF per gli agricoltori prorogata a tutto il 2021 e proroga al 2021 dell’innalzamento delle percentuali di compensazione IVA per le cessioni di animali vivi delle specie bovina e suina.
Plastic e sugar taxPlastic e sugar tax: spostamento dell’entrata in vigore a luglio 2021 per la plastic tax e al primo gennaio 2022 per la sugar tax, con contestuale riduzione delle sanzioni e aumento, per la plastic tax, della soglia di esenzione.
Money transferMoney transfer: viene abrogata l’imposta per i trasferimenti di denaro all’estero.
Semplificazioni fiscaliSemplificazioni fiscali: dal 2022 viene eliminata la raccolta dati effettuata attraverso la fatturazione elettronica, il cosiddetto “esterometro”.
Non imponibilità IVA Non imponibilità IVA: sono previste misure per facilitare l’applicazione del regime di non imponibilità IVA delle operazioni collegate alla navigazione in alto mare e al noleggio a lungo termine delle imbarcazioni da diporto e per garantire il regime di non imponibilità IVA alle compagnie che, a causa della pandemia da Covid 19, quest’anno non hanno potuto effettuare voli internazionali.
Riduzione della tassazione dei dividendi per gli enti non commercialiRiduzione della tassazione dei dividendi per gli enti non commerciali: gli utili percepiti dal 2021 dagli enti non commerciali residenti (o stabili organizzazioni di enti non residenti) che esercitino, senza scopo di lucro, attività di interesse generale in determinati settori, concorreranno a formare il reddito nella misura del 50 per cento dell’ammontare.
Esenzione dei dividendi e delle plusvalenze di fonte italianaEsenzione dei dividendi e delle plusvalenze di fonte italiana per i fondi di investimento esteri: la legge allinea la tassazione dei dividendi percepiti e delle plusvalenze realizzate da OICR istituiti in Stati Membri UE/SEE a quella prevista per gli OICR residenti in Italia
Credito d’imposta per perdite derivanti da Pir-PMI Credito d’imposta per perdite derivanti da Pir-PMI fino al 20% delle somme investite, utilizzabile in 10 anni e riservato alle persone fisiche residenti in Italia con un investimento di almeno 5 anni.
Rivalutazione di terreni e partecipazioni non quotateRivalutazione di terreni e partecipazioni non quotate: persone fisiche non imprenditori, enti non commerciali e soggetti non residenti potranno rideterminare a fini fiscali, sulla base di apposita perizia, il valore d’acquisto di terreni e partecipazioni non quotate posseduti al 1° gennaio 2021, mediante il pagamento, entro il 30 giugno 2021, di un’imposta sostitutiva, con aliquota dell’11%.
Contrasto all’evasione fiscaleContrasto all’evasione fiscale: si continua con la “fusione” tra Agenzia delle Entrate ed Agenzia delle Entrate Riscossione.
Viene modificata la procedura di remunerazione del Riscossore: aggio.
Viene introdotta una norma per limitare le frodi operate con l’utilizzo del plafond Iva con un sistema di prevenzione automatico, attraverso l’incrocio tra sistema della fatturazione elettronica e lettera d’intento del fornitore.

Articoli Correlati

Back to top button