AggioLegge di Stabilità

Da gennaio 2022 niente più aggio

Cancellato l'aggio

In risposta alla sentenza della Corte Costituzionale n. 120/2021, il Legislatore, con la Legge di Bilancio per l’anno 2022, ha stabilità che dal 01 gennaio 2022 il contribuente che riceverà cartelle o altri atti del Riscossore non dovrà più corrispondere l’aggio.

*****

La Consulta, nel valutare la costituzionalità del meccanismo di calcolo dell’aggio, ha precisato tale onere serve per “coprire” i costi generali della struttura di riscossione dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, ma ha anche affermato che tale modalità di aggio è discriminatoria per i contribuenti ed irragionevole nella sua formulazione.

In buona sostanza la Corte dava un “ultimatum” al Legislatore a cambiare tale aggio altrimenti lo avrebbe dichiarato in costituzionale

*****

Questo è il primo passo per il definitivo “assorbimento” da parte dell’Agenzia delle Entrate del soggetto Riscossore (Agenzia delle Entrate-Riscossione). Sempre in un’ottica di contenere i costi.

A carico del contribuente che riceverà una cartella o altro atto del riscossore rimarranno, però:

  • Interessi per ritardata iscrizione a ruolo (art. 20 D.p.r. n. 602/1973);
  • Interessi di mora (art. 30 D.p.r. n. 602/1973);
  • Le spese di notifica;
  • Spese per iscrizione di ipoteche o fermi ammnistrativi.

Articoli Correlati

Back to top button