Dilazionirateazioni

Dilazione decaduta? Ecco la soluzione

E' possibile riattivarle

Oggi, per dilazioni decadute, richieste dopo il 16 luglio 2022, non è più possibile riattivarle, anche corrispondendo in unica soluzione le rate scadute (vedi anche la News del 15/07/2022).

In buona sostanza, se il contribuente fa decadere la dilazione (per il non pagamento di 8 rate anche non consecutive) richiesta dopo il 16 luglio 2022, come alternativa vi è solo quella di pagare tutte le somme in unica soluzione (vedi anche la News del 17/04/2024).

Questa è una situazione esasperante per i contribuenti che hanno tali dilazioni decadute.

***

L’art. 15 bis, co. 1, lett. b) n. 2, D.L. n. 50/2022 (convertito dalla Legge n. 91/2022) ha novellato l’art. 19 DPR n. 602/1973 prevedendo la NON possibilità di dilazionare nuovamente le cartelle di rateazioni (chieste dopo il 16/07/2022) decadute.

Precisamente, al comma 3 di tale art. 19 è previsto (dal 16/07/2022):

3.     In caso di mancato pagamento, nel corso del periodo di rateazione, di otto rate, anche non consecutive:

a)   il debitore decade automaticamente dal beneficio della rateazione;

b)   l’intero importo iscritto a ruolo ancora dovuto è immediatamente ed automaticamente riscuotibile in unica soluzione;

c)   il carico non può essere nuovamente rateizzato

Si ripete, in base a tale norma, il contribuente avrebbe come possibile soluzione solo quella di pagare tutti i debiti in unica soluzione.

***

L’ ALTERNATIVA PER RIDILAZIONARE

E’ possibile individuare una soluzione legislativa a tale grave problema.

La soluzione la possiamo ricavare dalla normativa che ha introdotto la, cosiddetta, Rottamazione IV.

Ebbene, nel caso in cui le STESSE cartelle/avvisi oggetto della dilazione decaduta, sono state fatte oggetto della Rottamazione IV è possibile richiedere una nuova dilazione, pure da 120 rate, sulle STESSE cartelle/avvisi decaduti.

Questo anche se non è stata corrisposta neppure una rata della Rottamazione IV.

Spieghiamo.

L’art. 1, co. 243, let. a), Legge n. 197/2022 prevede che le dilazioni sospese (ex art. 1 co. 240, let. b), Legge n. 197/2022) sono automaticamente revocate. Questo dalla semplice presentazione della richiesta della Rottamazione IV. Senza aver pagato neppure una rata.

L’art. 1, co. 243, let. a), Legge n. 197/2022, prevede:

243.    Limitatamente ai debiti definibili per i quali è stata presentata la dichiarazione di cui al comma 235:

a)  alla data del 31 ottobre 2023 le dilazioni sospese ai sensi del comma 240, lettera b), sono automaticamente revocate;”

In poche parole, la semplice presentazione della Rottamazione IV, con oggetto le STESSE cartelle/avvisi già oggetto di dilazione richiesta dopo il 16/7/2022, azzera tale dilazione e permette di presentarne una nuova

*** l’immagini di questo articolo è stata estratta dal sito pixabay

Articoli Correlati

Back to top button