Servizi

Contattaci subito per avere maggiori informazioni! Clicca qui

Che cosa offriamo e in cosa siamo specializzati

Offriamo consulenza fiscale (tributaria e contributiva) tramite l’ausilio di professionisti esperti e formati anche con master qualificati.

  • Impugnazione delle comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate
  • Impugnazione degli avvisi di accertamento dell’Agenzia delle entrate e degli avvisi dell’INPS
  • Predisposizione di istanze di adesione agli avvisi di accertamento
  • Impugnazione delle cartelle di pagamento e del ruolo
  • Impugnazione delle intimazioni di pagamento e dei solleciti di pagamento
  • Impugnazione dei pignoramenti mobiliare, immobiliari e preso terzi ex art. 72bis d.P.R. 602/1973 del Riscossore
  • Impugnazione di iscrizione di ipoteca del Riscossore
  • Impugnazione di iscrizione di fermo amministrativo del Riscossore

Difenditi da Agenzia Delle Entrate – Agente della Riscossione – INPS

Consulenza fiscale (tributaria e contributiva) tramite l’ausilio di professionisti esperti e formati anche con master qualificati; interpretazione dell’estratto di ruolo sia per tributi che per contributi (I.NP.S. e I.N.A.I.L.), al fine di valutare soluzioni per debiti pregressi, considerando anche le ultime pronunce giurisprudenziali ; tutela della prima casa, anche con impugnazione di iscrizioni ipotecarie (art. 77 D.p.r. 602/1973) ; opposizione ad atti esecutivi del fisco, in particolare il pignoramento presso terzi (ex art 72 bis del D.p.r. 602/1973); difesa dei conti correnti e di altri prodotti bancari dall’azione del fisco;

Contestazione di cartelle di pagamento interpretando la procedura di notifica, la composizione degli interessi e le sanzione, nonché il calcolo regolare dell’aggio.
Impugnazione di avvisi di accertamento (anche impoesattivi) sia in sede amministrativa che giudiziaria.
Impugnazione di avvisi di addebito dell’I.N.P.S. sia in sede amministrativa che giudiziaria.
Rateizzazione del debito.
Sospensione immediata di ogni iniziativa dell’Agente della Riscossione secondo quanto previsto dall’art. 1, dal comma 527 in poi, della Legge 24 dicembre 2012 n. 228 (Legge di Stabilità).