IvaOmesso versamento IVASenza categoria

Credito Iva detraibile anche con omessa dichiarazione

La Cassazione ha confermato l’orientamento per la detraibilità del credito Iva anche in caso di omessa dichiarazione.

Precisamente, con Ordinanza n. 127 del 4 gennaio 2017, la Suprema Corte ha affermato che in caso di omessa dichiarazione il credito Iva, effettivamente sussistente, può essere recuperato nella dichiarazione dell’anno successivo.

La fattispecie riguardava una società che ometteva di presentare la dichiarazione relativa ad un anno d’imposta da dove emergeva un credito iva. L’anno successivo la stessa società indicava tale credito Iva nella dichiarazione. Il fisco, di conseguenza, disconosceva tale credito Iva e, tramite la procedura del controllo automatizzato, emetteva la cartella relativa alla somma di tale credito Iva contestato.

La società impugnava la cartella evidenziando la possibilità di poter utilizzare il credito Iva nella dichiarazione successiva all’anno in cui è sorto tale credito, anche se per quell’annualità non veniva presentata la dichiarazione. Il Giudice tributario, per entrambi i gradi di giudizio, ha rigettato le ragioni del contribuente confermando la legittimità della cartella. La società, però, ricorreva in Cassazione.

La Suprema Corte (rifacendosi anche alla Cass. SS. UU. n. 17758/2016) dava ragione alla contribuente precisando:

  1. In caso di omessa presentazione della dichiarazione annuale Iva è consentita l’iscrizione a ruolo dell’imposta detratta l’anno successivo, si tratta di semplice riscontro formale. Quindi, per la Cassazione è corretto l’utilizzo del procedimento automatizzato;
  2. E’ sempre consentita l’impugnazione della cartella emessa in conseguenza di tale controllo al fine di dimostrare i requisiti della spettanza del credito;
  3. Anche in caso di mancata presentazione della dichiarazione, il credito maturato può essere comunque detratto. La norma in proposito prevede che il diritto spetta a condizione che sia esercitato entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione relativa al secondo anno successivo a quello di maturazione.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici + 13 =