Regione ed Enti Localirottamazione cartelleSenza categoria

Debiti con Regione? Possibile rottamarli senza sanzioni

La Regione Lombardia, seguendo l’esempio del Governo con la rottamazione cartelle, ha deliberato (in relazione della Legge regionale n. 35 del 29 dicembre 2015) che dal 9 gennaio 2017 è riaperta la regolarizzazione agevolata. Quindi i cittadini Lombardi possono pagare i debiti con la Regione senza le sanzioni previste per legge, senza ulteriori interessi ed in modo dilazionato.

I debiti interessati da tale rottamazione lombarda sono sia quelli a titolo tributario che quelli non tributari e richiesti ai cittadini tramite ordinanza di ingiunzione emessa e notificata entro il 31 dicembre 2016.

Sono diverse le misure previste e le condizioni per potervi accedere:

POSSIBILE PAGARE FINO AL 2 MAGGIO – Viene posticipata fino al 2 maggio la data di scadenza del pagamento prevista nell’ordinanza d’ingiunzione (non serve presentare istanza basta definire le posizioni in unica soluzione entro il 2 maggio 2017)

NESSUN AUMENTO DEL TASSO DI INTERESSE – Non sarà applicata alcuna maggiorazione del tasso di interesse per i pagamenti, sia rateali e che in un’unica soluzione.

POSSIBILE RATEIZZARE SOMME OLTRE I 2000 EURO – Si potrà chiedere la rateizzazione per importi superiori a 2.000 euro con rate di importi uguali da versare nelle date del: 31 luglio 2017, 2 ottobre 2017 e 30 novembre  2017, previa richiesta da presentare a Regione Lombardia entro il 2 maggio 2017.

NECESSARIA FIDEJUSSIONE PER RATEIZZARE OLTRE I 50.000 EURO – Sarà necessario prestare fidejussione per rateizzare importi superiori a 50.000 euro.

ISTANZA DI DILAZIONE/COMUNICAZIONE – Le richieste di rateizzazione e di informazioni dovranno essere indirizzate alla Direzione Generale di Regione Lombardia che emesso l’ingiunzione

CESSARE EVENTUALI CONTENZIOSI – Il contribuente che si avvale della definizione agevolata regionale dovrà cessare l’eventuale contenzioso giurisdizionale nei confronti di Regione Lombardia.

Articoli Correlati