Legge di StabilitàPignoramenti EquitaliaSenza categoria

Non esce di casa il debitore fino alla vendita all’asta

Il Decreto Semplificazioni tutela il debitore che abita la casa pignorata

Il Decreto Semplificazioni (D.L. n. 135 del 14 dicembre 2018), è stato approvato il 29 gennaio 2019 dal Senato (ora deve passare alla definitiva approvazione della Camera). Ed ha inserito novità anche per il debitore che ha subito un pignoramento alla propria casa. In buona sostanza, il Giudice non potrà più far liberare l’immobile pignorato dal debitore e la sua famiglia fino al decreto di trasferimento dello stesso, conseguenza dell’aggiudicazione dell’immobile all’asta. Vi è stata quindi una sostanziale modifica all’art. 560 c.p.c.

Quindi, viene assicurato il diritto del debitore di poter continuare ad abitare nell’immobile sino a quando un terzo non compra effettivamente l’immobile all’asta.

Questo ad alcune condizioni:

  1. il debitore deve conservare il bene tutelandone l’integrità;

  2. il debitore deve abitare nell’immobile pignorato;

  3. il debitore deve consentire la visita all’immobile a potenziali acquirenti.

L’unica eccezione a tale diritto del debitore di abitare indisturbato nell’immobile pignorato (fino al Decreto di trasferimento) è che lo stesso si comporti bene e rispetti le condizioni sopra indicate.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 6 =