Avvisi di accertamento e di addebitoCartelle di pagamentoIn generale sugli atti tributariSenza categoria

Società cancellata. Il Fisco per aggredire i soci deve provare l’effettiva percezione delle somme.

In caso di accertamento nei confronti di una società di capitali cancellata dal registro delle imprese, il Fisco può avviare l’azione nei confronti dei soci. Tuttavia, l’avvenuta percezione di somme, in sede di liquidazione del bilancio finale, costituisce il limite della responsabilità dei soci stessi. Sia la reale percezione delle somme, sia l’entità di tali somme, rilevanti ai fini decisori, vanno provate dall’Amministrazione Finanziaria che intende agire contro i soci, secondo il normale riparto dell’onere della prova (Cass. n. 13259 del 26 giugno 2015).

Quindi, se il Fisco non dimostra tale reale percezione delle somme (indicate nel bilancio di liquidazione) da parte dei soci l’accertamento notificato al socio per società di capitali cancellata è illegittimo.

Articoli Correlati