Rottamazione Ter

Oggi scade il pagamento della prima rata della Rottamazione Ter, ma ci sono ancora 5 giorni

Altri sono gli effetti del pagamento della prima rata

Oggi 31 luglio 2019 scade il pagamento della prima rata per i contribuenti che hanno aderito alla definizione agevolata prevista dall’art. 3 del D.L. n. 119/2018. Il pagamento di tale rata, oltre a rispettare il piano di pagamento comunicato dal Riscossore ha anche l’effetto di:

  • annullamento delle istanza di ordinaria dilazione accordate prima dell’invio dell’istanza di Rottamazione Ter (art. 3, comma 13 let. a D.L. n. 119/2018);

  • estinzione di tutti i pignoramenti (procedure esecutive) attivate dal Riscossore anche DOPO l’invio dell’istanza di Rottamazione Ter (art. 3, comma 13, let. b D.L. n. 119/2018).

  • (per conoscere tutte le caratteristiche della Rottamazione Ter, CLICCA QUI)

La cosa più rilevante, però, è la previsione della possibilità di pagare le rate con un lieve ritardo: 5 giorni. Questa è una novità rispetto alle precedenti edizioni della Rottamazione. Precisamente l’art. 3, comma 14-bis, del D.L. n. 119/2018 prevede:

  • Nei casi di tardivo versamento delle relative rate non superiore a cinque anni, l’effetto di inefficacia della definizione, previsto dal comma 14, non si produce e non sono dovuti interessi” .

Per conoscere TUTTE le scadenza di tutte le Rottamazioni (Ter, Bis e la prima), per il Saldo e Stralcio, nonché quelle delle proroghe e delle Rottamazioni Liti, CLICCA QUI.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *