Avvisi di accertamento e di addebitoIn generale sugli atti tributariSenza categoria

Cassazione: conferma la possibilità per il Contribuente di correggere la dichiarazione dei redditi anche in processo

Come già anticipato in questo sito (si veda news 19 dicembre 2015), il contribuente, anche in sede CONTENZIOSA, può ancora correggere gli errori commessi nella dichiarazione regolarmente depositata.
Precisamente, la Cassazione con Ordinanza del 12 gennaio 2016 n. 313 ha precisato che la dichiarazione dei redditi non è un atto negoziale, ma semplicemente una dichiarazione di scienza. Pertanto è modificabile anche successivamente al termine annuale previsto dall’art. 2, comma 8-bis, del D.P.R. n. 322/1998, addirittura avanti al Giudice Tributario in fase processuale.

Articoli Correlati