Senza categoriaTestimoni nel processo Tributario

Testimoni nel processo tributario, ma solo come indizi

Nel processo tributario vi è espresso divieto di provare i fatti tramite i testimoni.

Precisamente, l’art. 7, comma 4, del D.Lgs. n. 546/1992 prevede: ”non sono ammessi il giuramento e la prova testimoniale”.

Tuttavia, il divieto di prova testimoniale dell’art. 7 è relativo solamente alla prova testimoniale assunta nel processo (per esigenza di celerità del processo). Tale art. 7 non esclude, però, la possibilità di poter utilizzare ai fini della decisione prove testimoniali assunte in sede extra-processuale (Cass. n. 8369/2013; Cass. n. 9402/2007; Cass. n. 703/2007). Pertanto, è ammissibile l’utilizzo di dichiarazioni di soggetti terzi assunte fuori dal processo.

Tuttavia, la Cassazione, con la recente sentenza n. 7271 del 22 marzo 2017, ha precisato che tali dichiarazioni testimoniali di terzi (assunte fuori dal processo) non possono assurgere a pure prove. Esse sono solamente indizi (elementi di prove).

La distinzione è importante perché le prove da sole possono sorreggere la sentenza.

Gli indizi, invece, hanno un valore probatorio piĂą limitato e devono concorrere con altri elementi fattuali per fondere la decisione del Giudice in sentenza.

Articoli Correlati