Notifica PEC

Cassazione: non PDF per la notifica PEC

Notifica PEC il file allegato deve essere .p7m

La Cassazione ha statuito che non si può utilizzare .pdf per la notifica PEC. Con tale ordinanza n. 22320 del 25.9.2017, la Suprema Corte ha evidenziato la problematica già tracciata da altra sentenza (Cass. Ord. n. 20672/2017 che rinvia alle Sezioni Unite).

Orbene, per la Cassazione esiste una legittima e valida notifica di atti tramite PEC solamente se il file l’allegato ha l’estensione “.p7m” (si vedano anche altre sentenza di merito).

Precisamente: “  … se non altro a fini meramente descrittivi ed accettando il rischio di banalizzazioni od imprecisioni tecniche, concludersi che risulta quindi indispensabile l’estensione (o formato) <<p7m>>, a garanzia dell’autenticità del file e cioè dell’apposizione della firma digitale al file in cui il documento informatico originale è stato formato, solo per il secondo caso, in cui cioè il documento informatico originale è creato in formato diverso da quello <<pdf>>” (Cass. n. 20672/2017).

Tags

Articoli Correlati