Disconoscimento copie prodotteNotifica PEC

Cassazione: non basta la copia semplice per provare i documenti inviati con PEC

Serve l'attestazione di conformità per le ricevute della PEC

La Cassazione con la ordinanza n. 27369 el 17 novembre 2017 (anche se in modo succinto) ha affermato il principio che per provare l’invio telematico di documenti non è sufficiente la semplice produzione di copia semplice.

E’ necessario che la relata, il documento inviato e le due attestazioni di notifica tramite PEC, devono avere l’attestazione di conformità. Devono, quindi, essere copie attestate dell’originale.

Precisamente: “l’atto depositato dagli Amitrano contiene, infatti, una stampa cartacea delle relate e dei documenti inviati in via telematica che non risulta idonea a comprovare la notifica in quanto carente di sottoscrizione autografa dell’attestazione di conformità”.

Quanto sopra, in riferimento alle notifiche tramite PEC eseguite dal Riscossore, deve essere considerato anche con l’art. 6 del D.p.r. n. 68/2005, che definisce e distingue le prove della notifica telematica per il mittente e per il destinatario:

  • Ricevuta di accettazione fornisce la prova al MITTENTE della notifica telematica (art. 6, comma 1);
  • Ricevuta di consegna da’ al DESTINATARIO la prova dell’avvenuta consegna. E’ il caso quanto la trasmissione avviene tramite due gestori. La ricevuta di consegna per il mittente attesta solo la presa in carico del gestore e non l’avvenuta consegna nella casella elettronica. (art. 7).

Si consideri che la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 28/2004 e con la sentenza n. 3/2010, ha puntualizzato il principio della distinzione fra i due diversi momenti di perfezionamento delle notificazioni degli atti processuali:

  • per il MITTENTE la notifica si perfeziona con la consegna agli Ufficiali Giudiziari o alle Poste Italiane;
  • per il DESTINATARIO con la consegna.

Pertanto, nel caso in cui l’Agente della riscossione produce in giudizio solo la Ricevuta di consegna, in copia semplice, e il ricorrente contesta la perfezione della procedura di notifica e l’autenticità delle copie prodotte è possibile affermare che il Riscossore non abbia dato prova di aver adempiuto la notifica: mancata produzione Ricevuta di accettazione.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − 2 =