rottamazione liti

Rottamazione Liti: al 2 settembre scadrà la seconda rata

Si possono pagare le rate anche con ritardo

L’art. 6 del Decreto Legge n. 119/2018, convertito con modifiche dalla legge n. 136/2018, ha introdotto la Seconda Rottamazione Liti.

In buona sostanza vi è un pagamento “forfettario”, senza interessi e sanzioni, dei debiti oggetto della causa instaurata con l’Agenzia delle Entrate (per conoscere di più su tale Rottamazione Liti Bis, CLICCA QUI).

La scadenza per aderire a tale Rottamazione Liti Bis scadeva il 31 maggio 2019.

Il pagamento era previsto anche in modo dilazionato, ma solo se l’importo da rottamare superava €1.000,00. La prima rata doveva essere versata assieme alla istanza di Rottamazione Liti, sempre entro la scadenza sopra indicata.

Le restanti rate dovevano essere calcolate con gli interessi legali, che deve calcolare il contribuente che ha aderito a tale Definizione Liti Bis, (per calcolare gratuitamente tali rate CLICCA QUI) e versarle in date precise:

N. rate

SCADENZE

1

31/05/19

2

31/08/19*

3

30/11/19

4

29/02/20

5

31/05/20

6

31/08/20

7

30/11/20

8

28/02/21

9

31/05/21

10

31/08/21

11

30/11/21

12

28/02/22

13

31/05/22

14

31/08/22

15

30/11/22

16

28/02/23

17

31/05/23

18

31/08/23

19

30/11/23

20

29/02/24

*La seconda rata scadrà il 2 settembre 2019 (perché il 31 agosto è un sabato)

***

Per poter calcolare GRATUITAMENTE, con i relativi interessi legali, le rate successive alla prima CLICCA QUI.

***

Si ricorda però che esiste la possibilità di pagare con un lieve ritardo tali rate, maggiori informazioni CLICCA QUI.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *